t

Stadio Casarano

Download PDF

Un’onda leggera avvolge lo stadio di Casarano, una superficie curva lo ricopre e lo riveste trasformandolo nella nuova immagine della città. Non è solo una icona della contemporaneità, ma uno strumento al servizio della comunità: la copertura dello stadio diventa una superficie captante, un sistema di pannelli fotovoltaici che, grazie alla grande estensione e alla esposizione favorevole, è in grado di soddisfare il fabbisogno energetico annuo di oltre 700 abitanti, con la conseguente mancata emissione in atmosfera di oltre 600 tonnellate di CO2 all’anno  .

Trattandosi di uno stadio all’interno della città, il criterio seguito è di mantenere integralmente la struttura esistente come memoria storica del passato recente, e di far volteggiare al di sopra una forma elegante e leggera. La copertura si basa sul modello di un nastro che si svolge cambiando costantemente forma ed inclinazione in base alle condizioni ottimali di esposizione, in funzione della resa ottimale dei pannelli fotovoltaici.

 

Credits
 
Progetto: Copertura Fotovoltaica per lo stadio G.Capozza
Località: Casarano (LE)
Anno: 2009
Progettisti: Toti Semerano, Gunar Thom, Stefano Antonello, Stefano Zanardi, Ludovica Fava, Giuseppe Scarabello, Caterina Zaccaria, Iride Filoni, Marta Montinari, Sergio Rollo, Mauro Aschedamini, Carolina Bozzi Colonna, Simone Romaro, Andrea Piscopo, Giuseppe Apollonio
Consulenti: EchoMaterico [networked architecture] (www.echomaterico.net), Fabiano Spano, Luis Edgardo Fraguada (www.livearchitecture.net), Enrico Crobu (www.fluidspace.it), Berardo Matalucci
Grafica e rendering: RedApe (www.redape.it), Luigi Parise, Silvia Artini